Presentato il 1°marzo 2022 nell’Aula Magna del Centro Congressi Partenope, l’accordo quadro di collaborazione tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II e RoboIT, il primo Polo nazionale per il Trasferimento Tecnologico della Robotica specializzato in attività di tech-incubation e business creation di invenzioni e brevetti derivanti dalla ricerca per finanziare lo sviluppo di progetti e di nuove start-up nell’ambito della robotica.

RoboIT è nato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, con il coinvolgimento dell’Università di Napoli Federico II, l’Università degli Studi di Verona e la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa con l’obiettivo di valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica italiana attraverso la creazione di startup concepite nei laboratori delle Università e dei Centri di ricerca di eccellenza.

RoboIT opera secondo un modello Hub & Spoke. I ricercatori possono disporre di risorse economiche e competenze specialistiche per la realizzazione di un primo studio di fattibilità tecnico e di business all’interno delle singole Università e dei Centri di Ricerca aderenti e di servizi di accelerazione imprenditoriale per supportare la nascita di nuovi campioni nazionali della robotica.

Durante l’evento di lancio si sono svolti i primi incontri bilaterali tra i rappresentati di CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione e Pariter Partners con ricercatori e ricercatrici dell’Ateneo al fine di vagliare idee progettuali che se selezionate potranno dar luogo alla nascita di startup. Coinvolti nelle attività di RoboIT i laboratori di robotica della Federico II, fra cui il PRISMA Lab, il PRISCA Lab, il centro ICAROS al Policlinico, e l’arena di volo presso il Polo di San Giovanni a Teduccio.

In caso di interesse a proporre idee progettuali, si può scrivere all’ufficio Terza Missione e Trasferimento Tecnologico ai seguenti indirizzi: uff.trasferimentotecnologico@unina.itgiovanna.galeotalanza@unina.italma.derosa@unina.it.