Dal 1° marzo 2022 le micro, piccole e medie imprese in Italia possono richiedere il voucher connettività, bonus che rientra nell’ambito della strategia italiana per la banda larga, tra le priorità del PNRR. Con questa misura il MiSE punta a favorire la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione delle imprese sul territorio nazionale.

Il voucher connettività è il contributo economico che va da un minimo di 300 a un massimo di 2.500 euro che le micro, piccole e medie imprese iscritte al registro delle imprese possono richiedere dal 1° marzo 2022 per l’incremento della velocità di connessione e quindi l’acquisizione di servizi di connettività con velocità ad almeno 30 Mbit/s.

La misura rientra nel Piano Voucher Fase 2 promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e la cui realizzazione è affidata a Infratel Italia SpA. Le risorse stanziate per il Piano voucher per le imprese ammontano a 608.238.104,00 euro.

Per la Campania sono attive risorse economiche pari a 106 milioni di euro.

Per l’erogazione del voucher e l’attivazione dei servizi a banda ultralarga bisognerà rivolgersi agli operatori, utilizzando i consueti canali di vendita.

Ogni azienda può richiedere e ottenere un solo voucher.

Il voucher non viene riconosciuto in caso di cambio operatore fra servizi aventi prestazioni analoghe o in caso di cambio di intestazione del contratto nella stessa sede di impresa. In caso di portabilità si può trasferire l’ammontare residuo del voucher.

Il Piano Voucher per le imprese avrà durata fino a esaurimento delle risorse stanziate e, comunque, fino al 15 dicembre 2022. La durata della misura potrà essere prorogata per un ulteriore anno.

Per info e dettagli:

https://bandaultralarga.italia.it/scuole-voucher/progetto-voucher-fase-ii/

https://bandaultralarga.italia.it/scuole-voucher/voucher-imprese/