EISMEA, l’Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell’innovazione e delle PMI nel quadro del Programma per il mercato unico – COSME, ha pubblicato il bando “Buy social: B2B market” per sensibilizzare le imprese tradizionali a collaborare con le imprese sociali.

Obiettivo del bando è quello di mettere in grado le imprese sociali di diventare fornitori delle imprese tradizionali sui mercati di livello locale, regionale o nazionale nel contesto dell’ecosistema della prossimità e dell’economia sociale (SE) costruendo partenariati (locali, regionali o nazionali) e facilitando le relazioni commerciali tra entità SE e imprese tradizionali (B2B).

In particolare i partenariati servono ad aiutare le imprese tradizionali a impegnarsi con una serie di fornitori di SE e a incorporare la sostenibilità e la diversità nelle loro operazioni principali, nelle politiche di acquisto e nelle catene del valore. Ciò permette alle imprese sociali anche di incrementare le loro entrate, a scalare il loro potenziale e, di conseguenza, ad aumentare il loro impatto attingendo al potere d’acquisto delle imprese.

I fondi del bando sostengono azioni che migliorano il flusso di informazioni, la comprensione reciproca e le prospettive di apprendimento tra le imprese “tradizionali” e quelle dell’ES e promuovono partenariati locali, regionali o nazionali che coinvolgono rappresentanti dell’ES e rappresentanti delle imprese tradizionali (come federazioni, federazioni di settore o simili organizzazioni di supporto) e le autorità pubbliche per favorire la creazione di mercati B2B “buy social” a livello locale, regionale, nazionale o transfrontaliero. Le partnership potranno sostenere anche il miglioramento della “prontezza commerciale”, ovvero potranno mettere in campo misure per consentire alle entità SE di migliorare/adattare le proprie capacità (ad es. competenze, comunicazione, certificazione, processo, prodotti) e migliorare la loro attrattiva per le attività commerciali tradizionali.

Le proposte progettuali devono essere presentate, entro il 7 dicembre 2022, da un consorzio composto da un minimo di 5 fino ad un massimo di 10 partecipanti attivi in almeno tre diversi paesi ammissibili al programma. Nel partenariato deve essere presente almeno un’organizzazione dell’economia sociale per paese ammissibile e almeno una rete dell’economia sociale, associazione, federazione di settore o organizzazione di supporto operante a livello dell’UE.

Il budget a disposizione del bando ammonta a 1.300.000 euro.

Il contributo massimo previsto per ogni progetto è di 325.000 euro (si prevede il finanziamento di 4 progetti) e può coprire in generale fino al 90% dei costi ammissibili di progetto.

Scadenza: 7 dicembre 2022

Per info e dettagli: clicca qui