Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato i decreti che attivano gli interventi a favore della riconversione e lo sviluppo della filiera automotive in Italia, come previsto dal Dpcm del 4 agosto 2022. Per la misura sono stati stanziati 750 milioni di euro, di cui 525 per i “Contratti di sviluppo” e 225 per gli “Accordi per l’innovazione”. Le risorse fanno parte del “Fondo automotive”, per il quale il governo aveva messo a disposizione 8,7 miliardi di euro fino al 2023.

Gli sportelli, per i progetti già presentati, sono aperti fino al 27 ottobre 2022, mentre per le nuove domande si parte dal 15 novembre per i Contratti di sviluppo e dal 29 novembre per gli Accordi per l’innovazione.

Per la prima volta viene applicata, sui progetti relativi agli Accordi per l’innovazione, una modalità di ammissione in istruttoria, non basata sull’ordine cronologico, ma attraverso una serie di parametri oggettivi, come ad esempio la solidità economico-finanziaria del soggetto richiedente e la quota di spese del progetto in sviluppo.

I soggetti che hanno già proposto un progetto di ricerca e sviluppo sul primo sportello disciplinato dal decreto ministeriale del 31 dicembre 2021, e rimasto in sospeso per carenza di risorse finanziarie, possono presentare, in via telematica, l’apposita istanza per l’accesso alle risorse all’indirizzo PEC dgiai.div6@pec.mise.gov.it, entro e non oltre il 27 ottobre 2022.

Per i nuovi progetti le domande si possono presentare, sempre per via telematica, dal 29 novembre 2022 dalle ore 10:00 alle ore 18:00 di tutti i giorni lavorativi, la procedura e i modelli sono disponibili sul sito del Soggetto gestore ( https://fondocrescitasostenibile.mcc.it ).

La procedura per compilare la domanda e l’ulteriore documentazione allegata è disponibile sempre sul sito del Soggetto gestore a partire dal 22 novembre 2022.

Per avere altre informazioni sulla presentazione dei progetti è attivo il seguente indirizzo email info_domandefcs@mcc.it

Per domande sull’attuazione e rendicontazione dei progetti di ricerca e sviluppo si può utilizzare l’indirizzo info_fcs@mcc.it

Per i quesiti di natura normativa e riguardanti la procedura di definizione degli Accordi per l’innovazione è attivo l’indirizzo di posta elettronica accordi.innovazione@mise.gov.it

Per maggiori informazioni: