Nella Gazzetta Ufficiale n. 228 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, mediante il quale si promuove sul territorio nazionale la realizzazione delle Case delle Tecnologie Emergenti con lo scopo di supportare progetti di ricerca, sperimentazione e trasferimento tecnologico finalizzati allo sviluppo di prodotti, processi, servizi o modelli di business e organizzativi relativi alle tecnologie emergenti quali Blockchain, Intelligenza Artificiale, Internet delle cose (IoT) e tecnologie quantistiche, grazie all’uso e allo sviluppo delle reti mobili ultra veloci (5G) e alla ricerca sulle reti mobili di nuova generazione (6G) .

Destinatari della misura sono i Comuni, quali soggetti beneficiari, nei quali è presente una rete a banda ultralarga in tecnologia mobile 5G, in qualità di capofila di un partenariato composto da Università e/o Centri di ricerca italiani e imprese, PMI e/o start up costituite italiane o con una sede operativa sul territorio italiano.

Prevista una selezione delle proposte progettuali mediante l’indizione di un avviso pubblico che stabilisce i requisiti di ammissione, il limite economico per ogni progetto al fine della più ampia partecipazione possibile, i termini e le modalità di presentazione delle domande di partecipazione, i criteri di valutazione sulla base dei quali viene formata la graduatoria di ammissione al finanziamento, i settori di intervento e le relative modalità di erogazione da emanarsi entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente decreto.

I progetti finanziati hanno una durata biennale a partire dalla firma della Convenzione tra il Ministero dello Sviluppo Economico e i beneficiari aggiudicatari del finanziamento.

Scadenza: 25 novembre 2022

Info e dettagli: Casa delle tecnologie emergenti – Nuovo bando